Goal 17: Partnership
Autore: Ugo Olivieri

Il Goal 17 dell’Agenda 2030 mira a rafforzare i mezzi di cooperazione internazionale per facilitare il raggiungimento di tutti gli obiettivi dell’Agenda 2030, anche nei Paesi in via di sviluppo.

I traguardi globali possono essere raggiunti solo se tutti i soggetti coinvolti collaborano attivamente. Sono necessari investimenti e sostegno internazionali per garantire uno sviluppo tecnologico nel segno dell’innovazione sostenibile, un commercio globale equo e un accesso diffuso al mercato, soprattutto per i Paesi in via di sviluppo. L’emergenza sanitaria del 2020, con la pandemia di Covid-19, ha reso molto problematico il raggiungimento di questo e di tutti gli altri obiettivi dell’Agenda, con cui questo Goal è strettamente connesso.

Il commercio, gli investimenti e le rimesse sono in netto declino e anche la diffusione nell’uso della tecnologia sta generando un profondo “divario digitale” nel mondo.

Nel nostro Paese, gli indicatori del Rapporto ISTAT 2020 si riferiscono all’Aiuto Pubblico allo Sviluppo (APS) che l’Italia destina ai Paesi meno sviluppati il cui ammontare è molto distante dai target al 2030 e al di sotto del contributo medio dei Paesi del Comitato per l’Aiuto allo sviluppo (DAC) e alla connessione di internet che riporta tuttavia i dati del 2019 pre COVID-19: 75% percentuale di famiglie che accede a Internet tramite connessione a banda larga e 95% nelle imprese con più di dieci addetti; mentre l’incidenza di individui che utilizzano Internet è del 68%, con divari territoriali ancora piuttosto pronunciati. Tali dati hanno sicuramente subito un netto incremento a causa della Pandemia.