Goal 10: Ridurre le disugualianze
Autore: Stefano Morello

Il decimo obiettivo chiede ai paesi di adattare le loro politiche e legislazioni per aumentare il reddito del 40% più povero della popolazione e per ridurre le disuguaglianze salariali basate sul sesso, l'età, la disabilità, l'origine sociale o etnica o l'appartenenza religiosa.

Il razzismo è la tendenza a difendere ciò che si considera la purezza della propria razza contro ogni possibile contatto o contaminazione, perseguitando o addirittura sterminando altre razze considerate inferiori. Il razzismo, soprattutto, nasce da stereotipi, da pregiudizi a volte infondati, senza importanza reale, ma che servono da pretesto per offendere.

I Paesi in via di sviluppo dovranno godere di una rappresentanza migliore nelle istituzioni economiche e finanziarie internazionali e avere maggiori opportunità di esprimere il proprio parere nei processi decisionali.

In Italia, secondo quanto riporta il Rapporto ISTAT 2020 nel periodo 2004-2017, la crescita dei redditi della popolazione a basso reddito ha subito un deciso peggioramento con un andamento altalenante e una disparità che va da regione a regione. Si registra inoltre un calo sia dei permessi rilasciati per richiesta di asilo (-41,9% rispetto al 2017) sia nelle acquisizioni di cittadinanza (- 23,8% rispetto al 2017).