Goal 08: Lavoro dignitoso e crescita economica
Autore: Morgan Giuseppe Greco

L’obiettivo 8 dell’Agenda 2030 riguarda il lavoro dignitoso e crescita economica.

Attraverso questo obiettivo, si vogliono raggiungere degli standard più alti di produttività economica attraverso la diversificazione, il progresso tecnologico e l’innovazione; si cercherà inoltre di scollegare, entro il 2030, la crescita economica dalla degradazione ambientale.

È fondamentale garantire entro il 2030 un lavoro dignitoso per donne e uomini, compresi i giovani e le persone con disabilità, e una giusta remunerazione per lavori di uguale valore; è anche molto importante proteggere il diritto al lavoro e promuovere un ambiente lavorativo sano e sicuro per tutti i lavoratori, inclusi gli immigrati, in particolare le donne e i precari.

In Italia, il Rapporto ISTAT 2020 registra un tasso di occupazione al 2019 (15-64 anni) pari al 59% (+0,5% rispetto al 2018), con un divario tra uomini e donne ancora elevato (oltre 17 punti di distanza). Inoltre, negli ultimi due anni, si è avuto un rallentamento della crescita del Pil pro capite, più accentuato nel 2019 (+0,4%) e la percentuale dei giovani di età compresa tra i 15 e i 29 anni che non studia, non frequenta corsi di formazione e non lavora (NEET “Not in Education, Employment or Training”) si attesta al 22,2%, in calo rispetto al 2018, ma sempre molto più alta rispetto ai Paesi Ue 28 (12%). Il goal 8 è definito in 10 target da raggiungere entro il 2030 e 2 misure di attuazione. Gli scopi sono assicurare la piena occupazione e un lavoro dignitoso per tutti.